venerdì 20 maggio 2016

Differenze tra libri e realtà

Buongiorno e benvenuti, lettori e popolo di internet, oggi sono qui con una lista -magari un po' demenziale- che pensavo sarebbe stata carina da pubblicare, quindi eccoci qui!
Fatemi sapere nei commenti se anche voi pubblicate elenchi del genere nei vostri blog, o condividete le cose più strane che accadono nei libri o che vorreste fossero vere!

Cosa c'è di bello nel leggere un libro? La magia tra le pagine cattura il lettore, lo catapulta in un mondo fantastico e più o meno realistico. Ad un certo punto, però, si raggiunge un livello di finzione fin troppo elevato, e non è possibile non notare le grandi differenze tra libri e realtà/vita reale! Ecco quelle che mi capita di vedere più spesso!



#1 La protagonista è italiana ma vive in America, olandese ma vive in America, greca ma vive in America, francese ma vive in America.
Realtà: Noi viviamo dove le librerie sono abbastanza fornite.

#2 "Sono bruttissima". "Non è vero, sei stupenda."
Realtà: "Sono bruttissima". "Mio cugino è chirurgo plastico, se vuoi te lo presento."

#3 La protagonista incontra un vampiro e se ne innamora.
Realtà: Vedo una zanzara e comincio ad urlare come una pazza.

#4 Hai 16 anni, sei una ragazza timida ma perspicace. Sei la protagonista.
Realtà: Hai 16 anni, cinque chili di troppo e debiti in metà delle materie.

#5 Citazioni di Virginia Woolf come se non ci fosse un domani, conoscenze geografiche e storiche avanzate. Amore a prima vista, insomma.
Realtà: Se avrei più tempo di sicuro non studiavo I Promessi Sposi di Dante.

#6  La città dove la storia è ambientata è piccola ma accogliente, i vicini sono vecchietti affettuosi e ci sono parchi e bar ovunque.
Realtà: La cugina della zia di tua cognata sa quando tagli i capelli prima ancora di te. I vicini -soprattutto di notte- hanno voci che i soprani in confronto cantano ninnananne per pochi soldi.

#7  Il ballo di fine anno è qualcosa di speciale, unico, che cambia la vita.
#Realtà: La cosa più eccitante che ti è capitata in cinque anni di superiori è stata trovare il cesso pulito.


#8  I nuovi arrivi a scuola: studenti eccellenti, vampiri in segreto, ostili ma ti amano.
Realtà: Bocciati talmente tante volte che la scelta era tra la tua scuola e un'accademia militare.

#9 Sei appena sveglia, ti metti addosso una tuta e tutti si complimentano con te.
Realtà: Contouring come se non ci fosse un domani, vestiti puliti e stirati, profumi e fragranze ogni due ore, ti svegli alle cinque per farlo. "Oggi ti vedo un po' abbattuta, come mai?"

#10 I social network sono più rari dei cibi dietetici nella tua dispensa.
Realtà: "Ciao amika, sei bll mi mandi 1 photo??'? xdxdxd"

#11  Non studia mai, ha a che fare con progetti segreti che la CIA in confronto è un gioco di società, ha comunque i migliori voti a scuola.
Realtà: Cinque ore a ripetere, dodici a studiare nuovi capitoli. Se va bene ti rimandano a settembre.

#12 Gli insegnanti sono disponibili, colti, ti trattano come un figlio e le loro lezioni sono le più interessanti.
Realtà: "Branco di vermi schifosi, oggi sono venuto a scuola con la febbre per voi! Non mi importa se ieri vi è crollata la casa addosso, fate tutti schifoooo!"

#13  "Trucchi? Cosa sono, si mangiano??"
Realtà: Vedi punto #9

#14 Le scuole organizzano spettacoli teatrali e musical che neanche a Broadway.
Realtà: L'ultima recita che ricordi è quella della quinta elementare. La trama ruotava intorno ad una minestra e tu interpretavi il pomodoro. Il tuo costume era fatto con giornali e cantavi così male che lasciavano la musica originale in sottofondo.

#15 I temporali non ci sono, ma se ci sono è un chiaro segno del destino di fare la pomiciata sotto la pioggia.
Realtà: Piove e tu sei costretta a pulire il fango con una mano e consolare il cane spaventato con l'altra.

Siamo giunti alla fine del post, fatemi sapere cosa ne pensate! Tante altre liste e idee del genere saranno pubblicate in questi giorni, sicuramente sarò di nuovo più attiva!

14 commenti:

  1. Adoro questo post e al punto #3 sono quasi caduta giù dalla sedia da quanto ridevo, troppo vero - anche se io lo faccio con le vespe e non con le zanzare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io anche con le farfalle, pensa un po' xD Comunque sono contenta che ti sia piaciuto!

      Elimina
  2. Che carinaaaa :3 Il punto nove fa proprio per me U.U Il punto due oramai mi viene a noia, la classica figa che si crede un cesso >-<"

    RispondiElimina
  3. Questo post è stupendo! *-*
    Ti rendi conto di quanto io sia d'accordo con te e di quante risate mi sia fatta? xD
    Un altro caso tipico che mi viene in mente è quello in cui la protagonista ha una cotta per un ragazzo e anche lui ce l'ha per lei. Due pagine dopo sono già a sbaciucchiarsi in un campo di margherite.
    Peccato che Cupido nella realtà non sia così bravo, purtroppo!
    Non vedo l'ora di leggere altri post come questo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contentissima che vi sia piaciuto! :)

      Elimina
  4. Ahahaha oddio quanto ho riso! Ho le lacrime, davvero! Tutti questi cliché messi insieme e in confronto alla realtà sono troppo spassosi! Trovo che sia fantastica questa tipologia di post, il punto 6 poi! Abito in un piccolo paese dove tutti sanno gli affari degli altri ed è una cosa che odio! Complimenti per il post, stupendo! :D
    Baci! :*

    -Violet

    RispondiElimina
  5. Moro xD
    "I trucchi?! Ma si mangiano?" ahahaha. Questo post è stupenderrimo!
    Il punto 3 poi...ASSOLUTA VERITÀ. Cos'è? Ma queste protagoniste non si guardano allo specchio?
    Un bacio.

    RispondiElimina
  6. No vabbè ma chi sei? ahahahah Mi hai fatto troppo spaccare dalle risate tu sei un GENIO shahahahahah

    RispondiElimina
  7. Ahahah questo post è meraviglioso!! Comunque è ora di dire basta a queste protagoniste che già da quando si svegliano con indosso la vestaglia della nonna sono tutte bellissime e stupendissime! :D :D

    RispondiElimina