giovedì 13 luglio 2017

SNOW LIKE ASHES | Sara Raash



Someday we will be more than words in the dark.

~ INFO ~

Edizione Italiana (trama e cover inglesi perchè comunque io l'ho letto in lingua, ma le altre info sono dell'edizione italiana dato che esiste)
Titolo: Neve come cenere
Autore: Sara Raash
Casa editrice: Mondadori
Prezzo: cartaceo € 12,50
              e-book € 6,99
Trama: Sixteen years ago the Kingdom of Winter was conquered and its citizens enslaved, leaving them without magic or a monarch. Now the Winterians' only hope for freedom is the eight survivors who managed to escape, and who have been waiting for the opportunity to steal back Winter's magic and rebuild the kingdom ever since.Orphaned as an infant during Winter's defeat, Meira has lived her whole life as a refugee. Training to be a warrior-and desperately in love with her best friend, Winter's future king-she would do anything to help Winter rise to power again.So when scouts discover the location of the ancient locket that can restore Winter's magic, Meira decides to go after it herself-only to find herself thrust into a world of evil magic and dangerous politics-and ultimately comes to realize that her destiny is not, never has been, her own.


~My Wandering Thoughts~

Avevo provato a leggere Snow like ashes già due anni fa, ma l'avevo abbandonato alla seconda pagina perchè l'inglese per me era troppo articolato e sinceramente non avevo nemmeno voglia di stare tutto il tempo con il dizionario in mano. 
L'ho ripreso in mano qualche giorno fa, dato che comunque avevo preso qualche tempo fa, l'intera trilogia da Laura -la mia cicciii- e poi so che Lily adora questo libro, dato che è stata la sua recensione ad avermi fatto venire voglia di leggerlo.


Insomma, una volta incominciato a leggerlo non riesco proprio a metterlo giù!
Devo dire che è il solito fantasy che va di moda ultimamente -ragazza orfana deve riconquistare il regno, c'è la magia. Un principe o amico di infanzia si rivela l'interesse amoroso- però accidenti se mi è piaciuto. Innanzitutto, l'ambientazione: quanto sono fighi fantastici i quattro regni delle odio l'estate. Ogni cittadino ha dei particolari tratti fisici che lo collegano ad un particolare regno, nel caso dei regni delle Stagioni. Ad esempio, le persone che provengono da Primavera hanno i capelli biondi e gli occhi verdi. Quelli di Autunno hanno i capelli e occhi scuri, con pelle anch'essa scura. Nel caso di Inverno, la patria dei personaggi, le persone hanno i capelli bianchi e gli occhi chiari. Inoltre hanno una buona resistenza al freddo.

stagioni?!?!? Io personalmente starei sempre nel regno di Inverno perchè
Meira è la protagonista. In generale mi è piaciuta molto, soprattutto verso la fine per la sua determinazione e anche ingegno. Non si lascia sopraffare dagli eventi e per questo la ammiro molto. C'è stata una parte nel libro in cui ho trovato insopportabile il suo continuo lagnarsi, ma va bene così. In generale non posso ancora esprimermi, aspetto di leggere il secondo libro per farmi un'idea più approfondita su di lei, sperando che non mi deluda.

Mather invece. Se all'inizio mi era piuttosto indifferente, ho incominciato ad odiarlo con tutto il cuore. Lui non la smette davvero di lagnarsi, anzi continua fino alla fine, facendo la prte della vittima. inoltre è un protagonista inutile. Ci sono gli altri componenti della cricca di Inverniani, tra cui spicca Sir, il mio preferito, perchè è determinato a portare a compimento la sua missione, nonostante a volte sia un po' troppo duro e insensibile, almeno esteriormente.  
C'è un altro personaggio che però lascerò scoprire a voi, perchè così è più divertente. Ne ho apprezzato molto la sensibilità, anche se a tratti mi è apparso un po' troppo tragico e perfetto per i miei gusti. Odio gli stereotipi e nonostante in questo libro ce ne siano -molti- la storia mi è piaciuta tanto. 
La magia è un elemento che si manifesta soltanto verso la fine. Durante la storia ci viene spiegato un po' sulla sua fonte e dove risiede ora, ma non mi dilungo molto per non rovinarvi tutto il divertimento. 
Lo stile in generale è molto scorrevole. 
La mia parte preferita ovviamente è stata verso la fine. quando Meira viene mandata ai lavori forzati, perchè è lì che la sua forza si manifesa, diventando una protagonista con i fiocchi


   4.50 

Anche se il primo libro mi è piaciuto molto, aspetterò ancora un po' per leggere il secondo. 

Buonissime letture e  a presto xxx
Nora A.

1 commento: