domenica 1 febbraio 2015

Recensione: una stanza piena di sogni di Ruta Sepetys

Bonjour a tous miei lettori, voi come state? Vi siete beccati anche voi (come me) la tanto temuta influenza o invece vi aggirate tranquilli? Comunque dopo la mia settimana da incubo passata con letto-e-fazzoletto eccoci qui con questa recensione che rimando da circa due mesi tra un "la scrivo domani" e l'altro per intenderci.
Il libro di cui vi parlerò è stato scritto dalla stessa autrice di "avevano spento anche la luna"(qui la mia recensione) e che mi è stato vivamente consigliato dalla carissima Claudina. Sto parlando ovviamente di Ruta Sepetys che ha saputo farmi emozionare anche con questa storia.

SCHEDA DEL LIBRO

Titolo: Una stanza piena di sogni
Autore: Ruta Sepetys
Casa editrice: Garzanti
Prezzo: 9,99 €
Trama: New Orleans. Josie ha diciassette anni, ma non sa cosa sia un abbraccio. Non ha mai conosciuto l'affetto di una carezza, non ha mai ascoltato il suono di una voce dolce. Sua madre è una prostituta e l'ha sempre trattata come un'estranea. Eppure, da sempre, Josie custodisce un segreto, un luogo speciale tutto suo: la libreria del quartiere. Lì si rifugia nei pochi momenti liberi delle sue giornate. Lì, tra le pagine di Charles Dickens, Jane Austen e Francis Scott Fitzgerald, immagina un futuro lontano. Quando un giorno in libreria entra Hearne, un misterioso cliente con la passione per le poesie di Keats, Josie capisce che il sogno di una nuova vita potrebbe presto diventare realtà. Perché Hearne è diverso da tutti. Hearne si preoccupa per lei, le chiede come sta, le offre parole di conforto. L'uomo è come il padre che non ha mai avuto. Eppure, quando tutto sembra possibile, anche scappare da New Orleans, Hearne viene ucciso. La vita ha deciso di mettere ancora una volta alla prova Josie. Non solo Hearne non c'è più, ma a venire accusata della sua scomparsa è la madre della ragazza. Adesso Josie deve scegliere. Scegliere tra la donna che non le ha mai dato amore e la fuga. Scegliere tra il cuore e la speranza. Gettare la paura alle spalle e spiccare il volo. Perché a volte si può volare anche con un'ala ferita.  

LA MIA RECENSIONE:

Chi segue il blog avrà ormai capito la mia "piiiiiiiccola" ossessione per questa autrice che io amo,e questo libro non fa eccezione!! Ho adorato tutto, dall'ambientazione alla storia alla trama, i personaggi, l'atmosfera...


Ma partiamo dall’inizio. Il libro è ambientato nel New Orleans, esattamente nel 1950. Josie abita in una libreria e chi non vorrebbe?! , che da quanto ho capito, è in un quartiere di dubbia reputazione. Josie ha una famiglia un tantino incasinata. Non ha mai conosciuto suo padre e sua madre è una prostituta che lavora in un bordello (e...no,non preoccupatevi non è un romanzo rosa o altro) e sogna da sempre di lasciare il New Orleans. Insieme al suo amico Patrick, gestisce la libreria di Charlie,(il padre di Patrick) l’uomo che le ha dato una stanza (da cui il titolo del libro) in cui vive dall’età di undici anni.

Il giorno di capodanno, entra nella sua libreria un uomo, Herne, un uomo davvero gentile che con le sue attenzioni suscita un moto di simpatia in Josie. Una volta acquistato David Copperfield e un libro di Keats, l’uomo se ne va, e Josie pensa che non lo rivedrà mai più; in fondo, non ha tutti i torti: quella sera stessa Herne muore e ciò cambia tutto perchè Josie non può più lasciare il New Orleans. 

Riguardo ai personaggi, ho adorato Josie per tutto il libro,mi rispecchio molto in lei a livello di carattere e davvero, è una dei miei personaggi femminili preferiti in assoluto. Non si piange mai addosso e non scappa mai, e credetemi, a questa povera ragazza gliene capiteranno di tutti i colori!! Patrick invece, l’amico di Josie, è un ragazzo adorabile, che però ho finito per odiare profondamente alla fine del libro, per alcuni suoi atteggiamenti a dir poco incoerenti. Ho sentito tangibile la loro amicizia, la quale tuttavia man mano che si procedeva con la lettura del libro veniva meno e scorreva via.

L’altro mio personaggio preferito è stata Willie, la maitresse del bordello.Sembra cattiva, dura, cinica ma in realtà ha un cuore d’oro. Poi c’è Cockie, il saggio autista di Willie, che aiuta moltissimo Josie, soprattutto verso la realizzazione dei suoi sogni e che insieme a Willie fa da genitore alla protagonista.
Il personaggio invece ho odiato maggiormente è stata la madre di Josie. È una persona infima, debole e con una tendenza a comportarsi più da verme che da persona.

 Vi consiglio “una stanza piena di sogni” perché oltre a un titolo e ad una copertina magnifici, è un libro stupendo; posso dire che Ruta Sepetys ha fatto ancora colpo, e accidenti se ci sa fare!!! ha uno stile di scrittura davvero magistrale e scorrevole, e riguardo a introspezione dei personaggi non vi deluderà di certo! 

VOTO:




E voi, ditemi! L'avete già letto o lo dovete leggere? 
se è la seconda correre a prenderlo
Un abbraccio e alla prossima 

26 commenti:

  1. L'ho letto tempo fa e mi era piaciuto tanto!

    RispondiElimina
  2. Woooow *^* Nora, che bellissima recensione! Mi hai fatto venir voglia di leggerlo subito! Provo subito a cercarlo in biblioteca *-----*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aewww Krissi sei troppo gentile davvero @_@ grazie mille carissima! Leggilo perché merita tanto <3<3

      Elimina
  3. Non conoscevo questo libro, ma dopo la tua recensione mi ispira molto :)

    RispondiElimina
  4. Sono davvero curiosissima di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si leggilo! Poi verrò a vedere cosa ne pensi ;)

      Elimina
  5. sembra bello, non avevo mai sentito parlare di questa autrice, lo leggerò sicuramente (ecco che la wishlist cresce ogni giorno di più)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaha ormai io ho rinunciato con la mia WL troppi libri davvero XD. Comunque ti consiglio di farci un pensierino ;)
      Grazie per essere passata <3<3

      Elimina
  6. Non conoscevo questo libro, ma ora ci farò un pensierino!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per essere passata Siannalyn, leggilo mi raccraccomando! Un abbraccio <3

      Elimina
  7. Cavolo me ne ero dimenticata T.T colpa delle nuove uscite!
    Avevano spento anche la luna mi era piaciuto un sacco, anche se ho trovato la fine scritta frettolosamente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaha le nuove uscite sono una marea!! Anche io ho letto avevano spento anche la luna e mi trovo d'accordo con te,avrei preferito una maggiore cura nel finale ;D

      Elimina
  8. Che bello che ti è piaciuto, sono contentissima! A me questo libro ha fatto tanta tenerezza e mi sono affezionata alla protagonista fin da subito. Non so, mi sembrava che dovessi proteggerla in qualche modo :) Poi hai ragione riguardo a Willie, alla fine l'ho rivalutata e mi è piaciuta moltissimo! Non ho invece letto Avevano spento anche la luna, non so, non mi ispirava moltissimo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudina grazie per essere passata <3 anche a me josie ha dato quell'impressione... E willie ç_ç mi mancano quei personaggi :-/
      Mmm quando te la senti leggilo perché è bellissimo! @_@
      Un bacio cara

      Elimina
  9. Ce l'ho in ebook nel mio Sony, ma non avevo mai trovato il momento giusto per leggerlo...La tua recensione è quel momento giusto che aspettavo!!! Lo leggerò prestissimo, grazie Nora!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Awwwww oddio grazie mille a te per tutto! Quando lo leggerai verrò a vedere la tua recensione perché ci conto tantissimo
      Un abbraccio e grazie mille ancora @_@

      Elimina
  10. Sai che non so se ce l'ho oppure no? Comunque sia adesso ho voglia di leggerlo anch'io! E di prendere anche "Avevano spento anche la luna"!

    RispondiElimina
  11. Ciao! :D LEGGILIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII e poi fammi sapere ovviamente ;)

    RispondiElimina
  12. Eccomi!!!!! ^^
    Beh..dopo la tua recensione non vedo l'ora di leggerlo, anche perchè qualcuno non me ne aveva parlato benissimo per questo ho scelto di leggere prima Avevano spento anche la luna....ora vado a controllare se vi seguo, pensavo di si ma non vedo la mia casellina...boh...misteri di blogger, ogni tanto mi fa ammattire! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Awwww ciao Pila! Benvenuta! diciamo che è un libro molto diverso da "avevano spento anche la luna" ma a mio parere sono belli uguali ;)
      Guarda, ma sai che non appari nemmeno a me? :( blogger fa i capricci negli ultimi tempi, a me non faceva nemmeno commentare!!! Comunque se ti va puoi provare a reiscriverti, sennò fa niente :D

      Elimina
  13. Wow davvero una bella recensione mi vien proprio voglia di leggerlo complimenti Nora 😊😊😊 sei la migliore💯💯💯

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hey fratern grazie mille ;) anche tu sei il migliore <3<3

      Elimina