domenica 19 agosto 2018

Qualche cambiamento...

Buon pomeriggio a tutti! Come avrete notato, ultimamente sto provando ad essere più attiva sul blog, da qui ne consegue la mia decisione di attuare qualche modifica nel mio modo di rapportarmi con esso.
  1. Prima di tutto, ho notato che un sacco dei blog che seguo sono inattivi da anni ormai, perciò vi chiedo: consigliatemi nuovi blog! Che siano i vostri, dei vostri amici o di autori, l'importante è che parlino di libri.
  2. Che ne direste, inoltre, se aggiungessi una sezione con i nostri consigli libreschi?
  3. Alcune delle mie decisioni riguardano il tipo di post che pubblicherò. Non intendo iniziare nuove rubriche settimanali, poiché tanto so già che non le rispetterei. Tuttavia, da ora in poi pubblicherò una TBR e vi aggiornerò più frequentemente sulle mie letture, le nuove uscite e magari qualche film.
  4. Quest'ultima decisione consegue non solo dalle polemiche che si sono scatenate il mese scorso (non su questo blog), ma anche da esperienze personali. Da ora in poi non leggerò più libri sotto richiesta degli autori, anche se continuerò a segnalarli. Questo perché mi è già successo di avere autori non contenti della recensione dei loro libri, positiva ma non da cinque stelle e nella quale venivano fatti notare anche piccoli errori o cose che non avevo gradito. Io stessa scrivo nel tempo libero e ho imparato ad analizzare meglio i libri, non basandomi solo sulle sensazioni del momento (del tipo: "quanto adoro questo personaggio! E' perfetto! Che bella storia!"), ma su altri fattori tipo trama, dialoghi, struttura ecc. Dettagli tecnici quindi, ma che comunque devono essere ben organizzati in un'opera di qualità. Se siete autori emergenti: sappiate che quando facciamo notare un difetto nel vostro libro si tratta di una critica costruttiva, con lo scopo di migliorare. Pubblicare la recensione sul vostro profilo Facebook e insultare chi la scrive (come sempre più spesso accade) non vi rende solo immaturi, ma anche non adatti al vostro lavoro. Le letture sono qualcosa di soggettivo e per ogni persona che apprezza il vostro libro ci sarà qualcuno che non lo farà. Fa parte del mestiere che avete scelto. E, inoltre, pretendere le cinque stelle è un comportamento da persona con i paraocchi in quanto significa che vi rifiutate di vedere i difetti delle vostre opere. Ogni libro ha difetti, non ne esiste uno perfetto, e pretendere che un blogger ve lo faccia passare come tale -ingannando i lettori- non può accadere.
  5. A tal proposito, in questi giorni controllerò la posta elettronica del blog e se ci saranno segnalazioni da fare le troverete qui. La mia decisione non è contro l'editoria italiana o gli scrittori self, continuerò a leggere le vostre opere, semplicemente non su richiesta. Deciderò io il come e il quando.
  6. Come già scritto, proverò ad essere più attiva. Con l'inizio della scuola mi sarà difficile, questo significherà un maggior numero di post programmati e di rubriche invece che di recensioni -in quanto durante l'anno scolastico leggo poco, finendo di studiare troppo tardi per far qualcosa che non sia andare a dormire.
Con questo concludo il post, ma voglio prima specificare due cose: il mio tono non era aggressivo, anche se magari può essere sembrato tale e con quello che ho scritto non mi riferivo sicuramente a tutti gli scrittori italiani self che ho recensito. Le cattive esperienze sopra citate le ho avute con pochissimi.
Inoltre, vi allego qui sotto il sistema di rating di questo blog: come potete notare, dalle tre stelle in poi il nostro è un giudizio positivo. Se do alla vostra opera tre stelle vuol dire che è buona, ma non perfetta. Accusare di dare una recensione negativa con secondi fini o far finta di non vedere i punti positivi che sono segnalati in una recensione per concentrarsi solo sull'unico difetto esposto da ora in poi non sarà più tollerato. Quando recensisco -parlo per me ma sono sicura valga anche per le altre- un'opera provo ad essere il più sincera possibile, senza offendere nessuno. "La trama è ben sviluppata, ma i dialoghi potevano essere migliori" (è un esempio casuale) non è un insulto alla vostra persona né alla vostra opera, si tratta di una puntualizzazione e di una critica costruttiva. Il rispetto che vi diamo però deve essere ricambiato.


☆ Deludente
☆☆ Così così
☆☆☆ Soddisfacente [=soddisfa le mie aspettative, se per voi significa "negativo" sono problemi vostri]
☆☆☆☆ Niente male
☆☆☆☆☆ Praticamente Perfetto

4 commenti:

  1. Anche io ho notato che molti dei blog che seguivo sono ormai inattivi da secoli :(
    E approvo la decisione di non leggere più autori su richiesta, purtroppo è una scelta che ho fatto anche io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho appena finito di cancellarmi da quelli inattivi dal 2016 o giù di lì xD In questi giorni ne cercherò altri!

      Elimina
  2. Ogni tanto anche io sento il bisogno di cambiamenti! Se non li segui già, ti consiglio Divoratori di Libri e La Tana di una Bookblogger!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li seguo entrambi -e li adoro! Grazie per i suggerimenti.

      Elimina