mercoledì 22 agosto 2018

W... W... W... Wednesday! #16

Con la ripresa delle mie attività sul blog, ecco anche il temuto -per me- ritorno delle rubriche. Le preferite ai post di altri generi, o le trovate noiose?

W... W... W... Wednesday, rubrica ideata dal blog Should Be Reading che consiste nel condividere con voi le mie letture. Voi potete fare lo stesso, scrivendole nei commenti o mandandomi il link al vostro sito!


What are you currently reading?


Al momento sto leggendo tre libri: Il gattopardo, che mi è stato regalato da mio nonno perché era il suo libro preferito da ragazzo (e mi sta piacendo tantissimo); I miserabili da oltre un anno e sono arrivata a circa metà, altro libro che sto adorando anche se è un mattone e I dolori del giovane Werther per la scuola, in quanto suggerimento del mio professore di tedesco insieme ad altri due libri di cui vi parlerò tra poco. Sto inoltre rileggendo Tarzan delle scimmie, uno dei miei libri preferiti, che ho letto a gennaio in inglese e ora ho ricominciato in italiano.

What did you recently finish reading?
Ultimamente ho letto pochissimo, l'ultimo libro che ho letto e odiato (e di cui potete leggerne la recensione cliccando qui) è Fallen di Lauren Kate. Niente da dire, in quanto vi ho già spiegato tutto nella mia recensione.

What do you think you'll read next?

So per certo che leggerò Effi Briest e La morte a venezia in quanto anche questi sono stati suggerimenti del mio professore. La storia di Mann penso di leggerla sia in tedesco che in italiano, essendo un racconto lungo (quindi più breve delle altre opere che vi ho elencato, e più semplice per me di conseguenza).

E voi? Che piani avete per le vostre letture?

8 commenti:

  1. I dolori del giovane Werther è stato per me una delusione, a parte lo stile raffinato e impeccabile di Goethe, la storia l'ho trovata veramente pessima. Ma sono gusti. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per ora sono a metà circa, devo dire che mi sta prendendo un po' meno che all'inizio. È semplice immedesimarsi in Werther ma purtroppo non è un personaggio che si apprezza facilmente, forse proprio a causa della sua similarità con noi stessi. Detto questo, concordo con te, è lo stile dell'autore a renderlo più che un bel libro.

      Elimina
  2. Il Gattopardo mi è piaciuto moltissimo ai tempi, e I Miserabili... l'ho amato così tanto che è diventato il mio libro preferito, non uno dei tanti preferiti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, io ho visto il film e tipo 10 versioni musical e lo amo. Anche il libro, ma prima di giudicare aspetto di finirlo.

      Elimina
  3. Ciao!
    I dolori del giovane Werther mi è piaciuto da morire. Purtroppo mi è capitata una traduzione fatta un po' maluccio (errori di battitura), ma, nonostante ciò, il libro mi ha conquistata. Sentivo Werther con un'intensità pazzesca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è semplicissimo immedesimarsi in lui.

      Elimina
  4. Fallen l'avevo letto taaaaaanto tempo fa, e la serie in generale mi era piaciuta, ma se la dovessi rileggere adesso probabilmente dovrei abbassare il voto dei primi due (il terzo e il quarto invece mi sono piaciuti di più)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io al terzo e al quarto non ci sono proprio arrivata, perciò non so dirti xD

      Elimina