martedì 23 settembre 2014

Teaser Tuesday #2

Teaser Tuesdays 6
Teaser Tuesday, rubrica ideata dal blog Should Be Reading, che consiste nel condividere un estratto ('teaser') del libro che state leggendo. Tutti potete partecipare, semplicemente rispettando queste regoline:

  • Non fare spoiler;
  • Aprire il libro a una pagina a caso;
  • Inserire titolo e autore, in modo che chiunque possa leggere in futuro il libro in questione.

honeys,
sono tornata dopo questa lunghissima assenza! La scuola è come si dice, l’inferno, ma è comunque interessante. In questo periodo purtroppo non ho letto molto, e proprio due giorni fa ho iniziato un nuovo libro, di un nuovo, stupendo, fantastico, meraviglioso genere sì, avete capito: l’M/M. Ma in cosa consiste, esattamente? M/M (male/male) è appunto un libro che parla di un rapporto tra due uomini omosessuali. Un genere non molto conosciuto, ma che c’è da un po’ di tempo, e che dai, ammettiamolo, incuriosisce quasi tutti. Comunque, fatto sta che io sono anche una grande sostenitrice dei gay, perciò M/M e F/F con me vanno d’accordissimo! Certo, se siete chiusi di mente, o magari bigotti, non vi consiglio proprio di iniziare questo libro.
Allora, l’M/M che sto leggendo si chiama Solo una bozza di Eric Arvin, che nonostante non ho ancora finito, è rientrato nei miei libri preferiti. Tutto ciò che c’è da dire, lo farò nella recensione, ora, senza tanti preamboli, è meglio pubblicare questo estratto che spero attiri la vostra curiosità!

51VtMkxZeKL._AA258_PIkin4,BottomRight,-43,22_AA280_SH20_OU29_ Mentre io ero all’incontro con la signorina Barlow, Janey aveva invitato in casa due giovani Te
stimoni di Geova, quasi adorabili quanto i Mormoni di qualche giorno prima. Quando arrivai a casa stavano disquisendo della Fede, ma non riuscii a trovare la cosa divertente, anzi, mi irritò, e c’è anche la possibilità che abbia alzato gli occhi al cielo mentre entravo nella stanza. Pappa al Gatto rispecchiava perfettamente i miei sentimenti e lo sguardo che rivolgeva ai due ragazzi dal pavimento, mentre muoveva la coda da destra a sinistra, era colmo di disprezzo. Rimpiansi di averle fatto togliere gli artigli. Janey si scusò con i due giovani e, insieme alla gatta, mi seguì in cucina. Sentivo la sua ebbrezza infrangersi su di me a ondate mentre mi camminava dietro, pronta a scoppiare a ridere in qualsiasi momento. “Sono qui dall’ora di pranzo,” disse. “Presto dovrò inventarmi una scusa per farli andare via; tra un’ora arriveranno i Mormoni. Non vogliamo rischiare di trovarci nel mezzo di una guerra tra bande, vero?” Visto che io non rispondevo, lei continuò. “Sto facendo il doppio gioco con la religione. Quanto è folle questa cosa?” “Abbastanza,” dissi, mentre versavo del cibo nella ciotola della gatta. “Che ti succede? E’ divertente. E’ uno spettacolo.” Mi morsi la lingua. “Hai ragione” dissi. “Ho solo avuto un brutto incontro con il mio editor, oggi. Molto brutto. Pessimo.”

6 commenti:

  1. Le storie d'amore tra omosessuali non mi prendono molto. Sono una sostenitrice dei loro diritti ma ciò non è sufficiente a rendere queste storie intriganti per me... sarò all'antica ma mi piace leggere storie in cui mi immedesimo di più :)

    RispondiElimina
  2. Non ho mai letto libri appartenenti a questo genere, ma solo qualche fanfiction che gira attorno a un rapporto gay. Comunque sia questo frammento mi incuriosisce molto ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non hai visto niente. E' uno dei libri più esilaranti che ci siano!

      Elimina
  3. Io mi sono avvicinata da poco al genere e mi piace, non sono rimasta delusa da nessuno dei romanzi che ho letto ^-^ questo non lo conoscevo, ma mi incuriosisce..aspetto di leggere la tua recensione!

    RispondiElimina